Dispositivi energetici

Esistono oggetti e simboli sulla Terra che hanno il potere di attrarre,  irradiare ed indirizzare l’energia vitale e che costituiscono veri e propri dispositivi energetici.

 

La piramide

Tra tutti i dispositivi energetici, la piramide ha un fascino particolare forse perché la sua forma é legata alle misteriose costruzioni della piana di Giza in Egitto, costruzioni di cui ancora oggi sappiamo ben poco. Tutto ciò che concerne la Grande Piramide è circondato da un velo di mistero: la sua età, i suoi architetti e costruttori, le tecniche di costruzione utilizzate e lo scopo per cui è stata realizzata.

Qualsiasi solido a forma di piramide sarebbe, secondo antiche teorie, un potenziale concentratore di energia cosmica, il problema è che per la scienza ufficiale, che tutto vuol misurare e catalogare, questa energia non esiste. Tuttavia alcune scoperte del secolo scorso hanno messo in evidenza particolari proprietà associate alla forma piramidale di cui diamo un breve cenno.

André Bovis, negli anni ’30, notò che i cadaveri di alcuni animali trovati all’interno della Grande Piramide sembravano mummificati, in quanto non erano putrefatti e non puzzavano.

Karl Drbal, negli anni ’50, presentò all’Ufficio Brevetti di Praga il suo “Congegno per mantenere il filo di rasoi e lamette di rasoio” costituito da un modello di piramide “tipo Cheope” di cartone all’interno del quale veniva riposta la lametta dopo ogni rasatura.

Luis Alberto Rodriguez, negli anni ’70, osservò che gli effetti dell’energia della piramide non dipendevano dalla massa del materiale impiegato bensì dalla sua forma, in altre parole, una piramide alla quale viene tolto materiale dalla superficie laterale fino a lasciare solo gli spigoli produce gli stessi effetti di una piramide avente la superficie laterale piena.

Piramide

La piramide in figura ha i lati di 20 cm. e l’energia misurata è pari a circa 15.500 unità Bovis.

L’Accademia Nazionale delle Scienze in Ucraina, negli anni ’90, condusse esperimenti su 17 piramidi, costruite in Russia, riscontrando che all’interno di esse si producevano i seguenti effetti :

  • Potenziamento di farmaci antivirali, anche ad alte diluizioni
  • Benefici sulla salute bevendo acqua conservata nella piramide
  • Aumento della risposta di guarigione per gli organismi (topi contagiati)
  • Cambi nella resistenza elettrica dei materiali del 200%
  • L’acqua a -38 °C non ghiaccia se non è disturbata
  • Aumento della produttività dei pozzi di petrolio del 30%
  • Aumento della resa delle semenze agricole (dal 20 al 100%)
  • Presenza di una colonna di energia sconosciuta sopra la piramide avente raggio fino a 300 km ed altezza di 2000 m.
  • Presenza di un campo di energia sferica con centro nella camera della Regina
  • L’energia assorbita aumenta facendo ruotare la piramide

Questi ed altri esperimenti condotti in tutto il mondo dimostrano empiricamente che esiste un’energia sconosciuta alla scienza ufficiale, legata a questa particolare forma geometrica, chiamata energia della piramide che :

  • mummifica e disidrata la carne, le uova ed ogni altro elemento
  • disidrata i fiori e li secca senza che essi perdano la loro forma e il colore
  • affila le lame di rasoio e rimuove l’ossido dai metalli
  • aiuta a conservare il latte fresco
  • purifica l’acqua e migliora il gusto dei liquidi che vengono inseriti all’interno di essa
  • accelera la crescita delle piante
  • aiuta a raggiungere uno stato di completo rilassamento
  • accelera la rimarginazione delle ferite, diminuisce i dolori di varia natura e annulla gli stati di tensione

Quando una luce illumina dall’alto l’apice di una piramide di vetro o di cristallo di qualsiasi dimensione, ma costruita in scala con la Grande Piramide, si forma una spettacolare Spirale luminosa composta dai sette colori dell’arcobaleno che dalla camera della Regina si muove verso la camera del Re. A causa della sua forma e dei colori, questa spirale viene chiamata “Serpente arcobaleno”.

Molto interessanti risultano le similitudini con il movimento dell’energia vitale e della kundalini risvegliata.

Secondo Tony Bushby il serpente arcobaleno, quando viene osservato da 22 direzioni differenti, dà origine a tutti i simboli del linguaggio sacro con cui è stata scritta originariamente la Torah.

La Torah è un linguaggio tridimensionale e il segreto della scrittura sta nel significato delle lettere di quello che è ora chiamato alfabeto ebraico. Non sono le parole nella Bibbia ad essere ispirate da Dio, è la forma delle lettere in cui quelle parole furono originariamente scritte che è divina. Girando ripetutamente le lettere del serpente arcobaleno o cantando la Torah, si possono avere delle visioni straordinarie che rivelano il segreto della creazione attivando i piani più alti di consapevolezza. Ogni lettera della Genesi contiene l’intero libro, perché tutte le lettere sono espressione di un unico simbolo tridimensionale “la spirale”.

 

Un tempio per la più alta iniziazione

Se le piramidi sono state costruite da esseri evoluti, sicuramente avevano una conoscenza ed una consapevolezza di Sé ben superiore a quella che hanno la maggior parte degli abitanti della Terra. E’ possibile che questi esseri abbiano costruito queste strutture per sperimentare livelli superiori di consapevolezza e abbiano trasmesso ad alcuni terrestri, i futuri Sacerdoti, queste conoscenze. La classe sacerdotale ha custodito gelosamente nei millenni queste conoscenze segrete trasmettendole solo a poche persone, tra cui  Pitagora, Socrate, Platone e, secondo alcuni codici cifrati di  Bacone, anche Gesù, i quali attraverso una prova di iniziazione dimostravano di essere pronti per riceverle. L’iniziato rimaneva per due giorni in uno stato di morte apparente nel sarcofago, chiamato anche camera della morte e resurrezione, posto nella Camera del Re, e il terzo giorno risorgeva a nuova vita, avendo egli vinto la morte. Sperimentava un viaggio nel regno dell’aldilà dove incontrava Dio e conosceva il mistero più nascosto “la continuazione dell’esistenza della vita dopo la morte fisica”. Platone nel Fedro descrive con queste parole tale esperienza “La parte più sublime della cerimonia era quando l’iniziato contemplava gli Dei investiti da una luce splendente”.

Un ruolo importante in questo processo di iniziazione era ricoperto dal buio. Infatti, quando l’iniziato rimaneva al buio per tre giorni consecutivi, si riattivava la ghiandola pineale, controparte fisica del cosiddetto terzo occhio, consentendogli di esplorare mondi non percepibili attraverso i sensi fisici.

 

Come costruire una piramide

Per costruire un modellino in scala della Grande Piramide di Giza  occorrono un foglio di cartoncino, un righello ed un compasso.  Le formule che utilizzeremo servono per il calcolo della lunghezza dello spigolo inclinato “S”.

a) Se vogliamo una piramide di lato alla base L

S = L x 0,95

b) Se vogliamo una piramide di altezza H

S = H x 1,49  dove H = L / 1,57

Istruzioni per la costruzione

Con la punta del compasso al centro del foglio tracciare una circonferenza di raggio S.

Aprire il compasso di una lunghezza L e dopo aver posizionato la punta su un punto qualsiasi della circonferenza staccare in successione quattro archi uguali.

Ritagliare lungo le linee in grassetto e piegare lungo le altre linee.

Per beneficiare degli effetti dell’energia della piramide occorre che essa sia posizionata con un lato parallelo alla direzione S-N del campo magnetico terrestre ovvero parallelamente all’ago della bussola.

Alcuni impieghi della piramide

La piramide, come abbiamo accennato, ha la proprietà di accumulare e concentrare l’energia vitale. Tale energia può essere resa disponibile posizionandola, sempre avendo cura che un lato sia parallelo all’ago della bussola, su parti del corpo doloranti o ammalate per 15-30 minuti al giorno oppure sotto il letto in caso di insonnia. E’ possibile, inoltre, vitalizzare l’acqua contenuta in un bicchiere, alimenti o farmaci ponendoli dentro la piramide per qualche ora.

 

 

I cristalli

I cristalli sono stati da sempre impiegati dalle popolazioni indigene dell’America e dell’Australia per scopi curativi. I cristalli di quarzo in particolare, grazie alla loro struttura cristallina ordinata e spiraliforme, hanno la proprietà di spiralizzare l’etere e generare energia vitale.

I cristalli agiscono sui campi energetici (aura) del corpo umano apportando energia vitale pura là dove necessario ed innescando processi di guarigione nel corpo fisico.

Dopo quanto detto nei due paragrafi precedenti, appare evidente che la Grande Piramide, con posizionata una piramide di quarzo in cima sulla parte mancante, non era altro che un enorme attivatore di etere e produttore di energia vitale per l’intero pianeta. Se poi fosse stato possibile anche informare quest’energia, allora si sarebbero potuti inviare messaggi nell’universo.

Marcel Vogel  (1917 – 1991)

 

Marcel Vogel è stato per 27 anni un ricercatore dell’IBM. Padre del floppy disc e dei fosfori a colori, ha ricevuti diversi brevetti tra cui il rivestimento magnetico usato negli hard disc. Nel 1985 va in pensione e mette su un proprio laboratorio per approfondire gli studi sulle energie sottili irradiate dal corpo delle forme viventi.

Vogel ha osservato che facendo ruotare dell’acqua attorno ad un cristallo di quarzo, sintonizzato su una particolare frequenza cromatica, la conduttività ed il pH  cambiano, le impurità diminuiscono e il suo gusto migliora. Tali caratteristiche variano al variare del cristallo utilizzato. Inoltre, un cristallo conficcato nel terreno fa crescere le piante più rapidamente proteggendole dalle malattie

Secondo Vogel i cristalli di quarzo operano come trasduttori di energia, convertono le onde di pressione in energia e le onde sonore in luce ed hanno la capacità di immagazzinare, amplificare e trasferire informazioni.

Poiché i pensieri sono energia, è possibile scambiare informazioni con i cristalli e comunicare da un luogo ad un altro utilizzando una coppia di cristalli uguali.

Utilizzando diversi dispositivi radionici, tra cui l’Omega 5, riuscì a misurare i campi di energia attorno ai cristalli e quelli immagazzinati nell’acqua dai cristalli e ne studiò le possibili applicazioni terapeutiche.

Nella metà degli anni ottanta Vogel iniziò a tagliare cristalli di quarzo di forma particolare che, apparentemente, ne aumentavano l’energia guaritrice.

Cristallo di Vogel

I risultati degli esperimenti condotti da Vogel potrebbero far luce sul mistero dei condotti della Grande Piramide. Se immaginiamo un essere umano, dotato di poteri telepatici, all’interno della camera del Re o della Regina, i fori laterali potrebbero costituire un filtro direzionale per comunicare telepaticamente con altri esseri nell’universo senza ricevere i disturbi provenienti da tutte le altre direzioni.

Condotti nella Grande Piramide

Molto illuminante è vedere il simbolo che si ottiene quando proiettiamo su un piano la struttura cristallina a spirale del quarzo.

L’energia vitale di un cristallo di quarzo alto 35 mm., con una sola punta, è pari a circa 15.000 unità Bovis.

L’orgonite

L’orgonite è un dispositivo, usualmente, di forma tronco conica o piramidale costituito da trucioli di acciaio immersi in una sostanza organica, quale la resina epossidica, con al centro un cristallo di quarzo disposto con la punta verso l’alto.

Orgonite tronco-conica

L’energia vitale dell’orgonite tronco-conica in figura è di circa 14.500 unità Bovis.

Orgonite Piramidale

Nell’orgonite vengono sfruttate le proprietà delle sostanze organiche di assorbire l’etere, dell’acciaio di assorbire e riflettere l’etere e del quarzo di spiralizzare ed accelerare l’etere per creare un dispositivo, potente e di facile impiego, capace di attivare l’etere e generare energia vitale. Vi sono delle varianti di orgonite che usano graniglia di quarzo al posto dei trucioli metallici, con o senza punta di quarzo al centro e con o senza resina. L’orgonite può benissimo sostituire la piramide nelle comuni applicazioni; può essere posata su parti del corpo doloranti o malate, messa in camera da letto o utilizzata per vitalizzare l’acqua posandovi sopra una bottiglia.

 

I simboli

La svastica

In un’antichissima iscrizione Naacal sta scritto “In principio il caos regnava in tutto l’universo, che si trovava nelle tenebre e nel silenzio. Poi il Creatore, desiderando creare i mondi, comandò alle Quattro Grandi Forze di stabilire la legge e l’ordine nell’universo così da dare inizio alla creazione. Quando furono stabiliti la legge e l’ordine, il creato venne realizzato dalle Quattro Forze Sacre, secondo i suoi desideri e le sue indicazioni”. James Churchward nel suo libro “Mu il continente perduto” asserisce di aver trovato nelle scritture Naacal il simbolo antichissimo di una croce a quattro bracci di uguale lunghezza, risalente a settantamila anni fa, raffigurante le Quattro Forze Sacre. Tale simbolo ha subito varie modificazioni assumendo in alcune raffigurazioni la forma della svastica.

Questo antico simbolo è stato ritrovato nelle culture di tutto il mondo generalmente con significati augurali o di fortuna. A Troia e nell’area dell’Egeo rappresentava l’idea della fertilità e della vita mentre nei testi dell’epica classica indiana, quali il Ramayana e il Mahabharata, due testi sacri dell’induismo, veniva usato come simbolo propiziatorio di benessere e fortuna.

Lo giainismo, antica religione, fondata nel VI secolo prima di Cristo, ha come simbolo la svastica.

L’odierna notorietà della svastica nel mondo occidentale è tristemente legata alla sua adozione da parte del partito nazionalsocialista tedesco e, successivamente, del Terzo Reich.

A causa delle differenze grafiche, sia nella piegatura dei bracci sia nella rotazione di 45°, i due simboli hanno energia molto diversa. La svastica dell’antichità fa registrare circa 1.000.000 di unità Bovis  mentre la svastica nazista non arriva neanche a 1000 unità Bovis.

La croce di Atlantide

Sin dall’inizio dei tempi gli uomini hanno sempre attribuito ai simboli un fascino ed un potere particolare tanto da crearne amuleti da indossare.

Tra i popoli dell’antichità vi erano gli abitanti della leggendaria Atlantide che dopo la distruzione del continente si spostarono in Egitto portando con loro il simbolo di una croce.

Croce di Atlantide

La Croce di Atlantide, che gli Egizi trasformarono nell’Ankh o croce della vita, era originariamente un simbolo di vita e immortalità e veniva impiegato per equilibrare ed armonizzare il campo energetico dell’uomo. L’Ankh è diffusamente raffigurato nei geroglifici e nelle decorazioni dei templi egizi.

Ankh

Nell’immagine che segue la grande sposa reale di Ramesse II, la Regina Nefertari, riceve la vita (Ankh) da Iside.

L’energia vitale di una Croce di Atlantide alta 65 mm. è di circa 20.000 unità Bovis.

 

Il labirinto della Cattedrale di Chartres

Da sempre il labirinto simboleggia un percorso interiore attraverso il quale le anime si possono evolvere. Il centro del labirinto rappresenterebbe in questa visione lo Spirito.

Uno dei labirinti più belli è stato realizzato nel medioevo sul pavimento della cattedrale gotica di Chartres in Francia. Ha un diametro di 12,87 m. ed un percorso interno di 261,5 m.

Il labirinto veniva percorso dai pellegrini in ginocchio e con un rosario al collo e, ai fini della salvezza della propria anima, sostituiva il pellegrinaggio in Terra Santa.

Dal punto di vista esoterico il labirinto è una sorta di percorso iniziatico il cui centro può essere raggiunto da colui che, attraverso le prove, avrà dimostrato di essere degno di accedere alla rivelazione misteriosa.

Secondo gli alchimisti il percorso conduce all’interno di se stessi. Chi ha la forza di percorrere tutta la strada, arriva al centro dove avviene una vera e propria trasformazione dell’io, permettendo il passaggio dalle tenebre alla luce.

L’energia che si rileva al centro del labirinto di Chartres è pari a circa 18.000 unità Bovis.

10 commenti su “Dispositivi energetici”


  1. la resina per le orgoniti non è adatta,inquanto materiale dell’industria chimica.
    La cera d’api essendo organica è perfetta.

  2. Francesco Angius Says:

    è vero che le quattro forze creano le altre quattro per un totale di otto forze, che, come spiegano gli i ching , rappresentano le quattro dimensioni “matrice” e le altre quattro dimensioni riflesse o specchi o apparizioni quantiche interne alla matrice. la forza generatrice crea la forza creatrice. “generato, non creato, della stessa sostanza del padre. Il campo morfogenetico è la matrice o forza ” generatrice” , assimilabile al campo del vuoto quantomeccanico, il campo creativo riflesso, o genetico è assimilabile al campo di higgs. queste due forze, ne creano altre due orizzontali e le quattro, ne creano altre quattro riflesse. In realtà sono 10, infatti , come gli spettri ultravioletto ed infrarosso, non sono rilevabili dall’occhio umano, così vi sono altre due dimensioni sconosciute a noi. l’esempio chiaro e lampante si ottiene unendo le mani e creando una sfera vuota al centro. vedrete così come le dimensioni generatrici- matrice e le dimensioni creative riflesse si incontrino vicendevolmente. noi abitiamo l’interno di una delle dimensioni matrice, simili ad una spirale con doppia polarità che porta alla dimensione matrice superiore o inferiore, nella scala dell’unicuum continuum dimensionale.

  3. Johne931 Says:

    Im thankful for the post. Great. ebfabedeggcf

  4. Johna694 Says:

    Hi my friend! I want to say that this post is amazing, great written and include almost all significant infos. I’d like to see more posts like this. bdegeekfdabk

  5. Smithb630 Says:

    Amazing YouTube movies posted at this website, I am going to subscribe for daily updates, as I dont want to fail to take this series. gdkkdabfgddgccfc


  6. ricordo un periodo a Torino in cui tutti volevano avere una piramide. C’era anche chi se la faceva grande abbastanza da poterci dormire dentro.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: