Archive for the ‘Consapevolezza’ category

Translife Revelation

22/01/2016

TRANSLIFE REVELATION

Anime Libere

 

Scritti sulla Rivelazione che cambia per sempre la storidell’Uomo; l’Uomo Originale Libero e l’Attrazione di Gaia

La recentissima scoperta scientifica della double-matrix e del come Liberarsi, che l’Uomo attendeva da millenni, si è compiuta.

Le Anime Libere vibrano

e creano le melodie del cosmo. A volte le loro musiche si sfiorano,

in attimi di sinfonie che si attraggono danzando.

Perle uniche,

di un universo che gioca con le forme.

-Almalibre Rebelde-

Stai per acquisire l’informazione Madre che cambia la storia dell’Uomo; dopo la lettura la tua vita cambierà per sempre e non sarai solo, le altre Anime Liberate già ti attendono, nel paradiso della felicità. (altro…)

Roswell 1947 – Intervista aliena

09/01/2016

Roswell 1947 – Intervista aliena

Traduzione, impaginazione e ricerche a cura di Rud Skall e Jabans

Torino, 6 settembre 2011

Prefazione

Ho ricevuto dal mio amico Rud Skall questo testo, tradotto in italiano, il 29 agosto del 2011.

Malgrado l’incredibilità di ciò che vi veniva narrato, sono rimasto molto colpito, perché alcune parti erano in perfetto accordo con certe mie profonde intuizioni, con cose che avevo in qualche modo ‘ricordato’ e che avevo cercato di condividere con altre persone in vario modo.

Soprattutto il sentire, o sapere, che siamo Esseri Spirituali Immortali, che abbiamo il potere di creare un nostro personale universo, condivisibile e con la possibilità di fonderlo con altri, che la nostra vera esistenza non è questa vita sulla Terra, ma un eterno ‘essere’. Che si è perché si è deciso di essere.

Fin dalla più giovane età ho avuto una pulsione verso la libertà, mal sopportando l’autoritarismo immotivato, sia nei miei confronti che nei confronti altrui, militando anche in gruppi e associazioni libertarie. Ad un certo punto della mia vita, ho ‘ricordato’ che ero un essere immortale, che questa vita terrena era solo un sogno senza alcuno scopo, se non giocare, cercando sensazioni ed emozioni, completamente dimentico di chi ero in realtà ed assorbito totalmente dal gioco, tanto da credere che fosse l’unica vita.

In quel momento ho capito che l’unico modo per sfuggire al ciclo di incarnazioni era ritrovare la nostra vera essenza, il nostro vero essere incorporeo. La vita nella carne falsa il nostro punto di vista, ci fa vedere le cose dal basso, agisce su di noi come una droga, da assuefazione e dipendenza dalle sensazioni e dalle emozioni, se anche non esistesse uno schermo, che ci cattura e ci cancella la mente, come descritto nel testo, noi ritorneremo sempre qui, o al limite, in posti simili dell’universo materiale.

Per questi ed altri motivi ho deciso di dargli una forma più organica, con l’aiuto del mio buon amico Rud, e farne partecipe anche altri. Malgrado le nostre ricerche non possiamo garantire la sua autenticità al cento per cento, ma il nostro intuito ci fa intendere che molto che qui è scritto, corrisponde a verità.

Non è nostro intento voler convincere chicchessia di alcun che, ma solo fornire uno spunto di riflessione su domande fondamentali che da sempre rimangono senza risposta.

Forse non ci sono risposte, perché giaciamo in un oblio strano ed innaturale, forse dovremmo veramente ricordare la nostra origine, perché molte cose congiurano contro di noi e la nostra prigione è la nostra totale ignoranza su chi siamo.

Jabans

Torino, 16 settembre 2011

(altro…)

Carlos Castaneda rivela perché l’essere umano è uno schiavo

02/01/2016

Perché desideriamo che qualcuno ci guidi quando possiamo fare da soli?»

«Gli sciamani dell’antico Messico scoprirono che abbiamo un compagno che resta con noi per tutta la vita, un predatore che emerge dalle profondità del cosmo e assume il dominio della nostra vita.» don Juan Matus

Rispetto a quanto riferito fino ad ora della concezione tolteca, le considerazioni che seguono possono apparire ancora più sconcertanti e possono generare una varietà di reazioni nel lettore: di difesa come il rifiuto o di consapevolezza profonda come angoscia, senso di schifo, paranoia. Rivolgo per questo al lettore lo stesso invito che il Nagual Carlos fece alla conferenza di Santa Monica, in California, nel 1993 – la sua prima apparizione pubblica dopo decenni di totale anonimato:

«Il mio nome è Carlos Castaneda. Vorrei pregarvi di una cosa. Vi prego di sospendere per oggi il giudizio. Vi prego di aprirvi – anche solo per un’ora – alla possibilità che sto per presentarvi. Per trent’anni sono stato irreperibile. Non sono solito rivolgermi alla gente e parlare. Ma ora, per un momento, sono qui. È nostro dovere ripagare un debito a coloro che hanno fatto la fatica di mostrarci certe cose. Questo sapere noi lo abbiamo ereditato. Don Juan ci disse che non dobbiamo difenderlo. Vorremmo farvi capire che ci sono opzioni, possibilità insolite che non sono fuori dalla vostra portata.»

Gli antichi stregoni si accorsero per primi che qualcosa non andava per il verso giusto. Essi videro che nei bambini, le Emanazioni Luminose – tenute insieme da una forza agglutinante nella forma di un uovo – erano anche ricoperte da una patina di straordinario splendore. Videro che alla crescita del bambino questa patina, anziché svilupparsi anch’essa di conseguenza, diminuiva drammaticamente. Videro che questo involucro di luce era direttamente correlato alla consapevolezza dell’individuo e lo chiamarono lo Splendore della Consapevolezza.

La consapevolezza non si sviluppava come sarebbe stato naturale.

Inquietati da questa incongruenza estesero le loro indagini e scoprirono la presenza di esseri oscuri posti direttamente sullo sfondo del campo energetico umano e per questo difficilmente individuabili.

Gli stregoni videro che questi esseri oscuri si cibavano della lucentezza della consapevolezza di ogni individuo, riducendone sempre di più la patina luminosa. Le entità oscure sono particolari esseri inorganici, coscienti e molto evoluti e poiché si muovono saltellando o volando come spaventose ombre vampire furono chiamati los Voladores, ovvero quelli che volano.

Don Juan: «Sei arrivato, e con le tue sole forze, a ciò che per gli sciamani dell’antico Messico era la questione suprema. Per tutto questo tempo non ho fatto che menare il can per l’aia, insinuando in te l’idea di un qualcosa che ci tiene prigionieri. Ed è davvero così!» Carlos: «Perché questo predatore ci avrebbe sottomessi nel modo che stai descrivendo, don Juan? Dev’esserci una spiegazione logica.»

(altro…)

Le Radici Naziste Dell’Unione Europea

29/01/2015

Se i cittadini europei vogliono evitare di ripetere gli errori del passato – e pagare ancora una volta con la vita di milioni – bisogna creare una più diffusa consapevolezza pubblica sulla storia criminale del cartello farmaceutico.
Tre quarti di secolo fa, il più grande cartello chimico e farmaceutico di allora, la IG Farben, composta da Bayer, BASF, Hoechst e altre imprese multinazionali, ha finanziato la nascita di un’altra dittatura: il regime nazista in Germania. Oggi come allora, l’obiettivo del cartello è lo stesso: conquistare e controllare l’ Europa e il mondo con tutti i mezzi politici, economici e militari.

Per leggere il testo integrale del libro clicca sul seguente link:

Le regole per essere umani

08/01/2013

1) RICEVERAI UN CORPO
Potrai amarlo o destestarlo, ma sarà tuo per l’intero periodo di questa vita.

2) PRENDERAI LEZIONI
Sei iscritto ad una scuola informale a tempo pieno chiamata vita.
Ogni giorno in questa scuola avrai occasione di prendere lezioni.
Le lezioni potranno piacerti oppure potrai considerarle irrilevanti e stupide.

3) NON CI SONO ERRORI. SOLTANTO LEZIONI
La crescita è un processo per tentativi: è sperimentazione.
Gli esperimenti “falliti” fanno parte del processo tanto quanto l’esperimento che, alla fine, “funziona”.

4) UNA LEZIONE VIENE RIPETUTA FINO ALL’APPRENDIMENTO
Una lezione ti sara’ presentata sotto varie forme, finche’ non la imparerai. Una volta appresa questa, potrai pensare alla lezione successiva.

5) NON SI FINISCE MAI DI IMPARARE
Non c’e’ parte della vita che non contenga le sue lezioni.
Finche’ vivrai ci saranno lezioni da apprendere.

6) “LI’” NON E’ MIGLIORE DI “QUI”
Quando il tuo “li’” sarà diventato un “qui”, semplicemente otterrai un altro “li’” che di nuovo ti sembrerà migliore di “qui”.

7) GLI ALTRI SONO SEMPLICEMENTE SPECCHI DI TE
Non puoi amare o odiare quancosa di un’altra persona se cio’ non riflette qualcosa che ami o odi di te stesso.

8) SPETTA A TE DECIDERE CHE COSA FARE
Hai tutti gli strumenti e le risorse di cui hai bisogno.
Spetta a te decidere cosa fare. La scelta è tua.

9) LE TUE RISPOSTE RISIEDONO DENTRO DI TE
Le risposte alle domande della vita risiedono dentro di te.
Tutto ciò che ti serve è guardare, ascoltare ed avere fiducia.

10) DIMENTICHERAI TUTTO QUESTO

11) PUOI RICORDARTELO OGNI VOLTA CHE VUOI

Misuratore della coscienza globale

20/03/2011

Effetto Maharishi

Secondo il fisico e studioso vedico Maharishi Mahesh Yogi, il pensiero indirizzato di più persone lascia tracce persistenti nell’Etere/Akasha. Dall’inizio degli anni ’80 sono stati effettuati una cinquantina di studi, utilizzando la tecnica della meditazione trascendentale, allo scopo di portare la pace in territori afflitti dalle guerre, come il Libano ed Israele, e dal terrorismo in generale. I risultati pubblicati, su importanti giornali, attestano una riduzione del 33% dei conflitti internazionali e del 72% degli attentati terroristici in concomitanza di assemblee di meditazione trascendentale. (altro…)

Chi sono?

29/01/2011

Chi sono?

Se posso osservare il corpo, non sono il corpo;
se posso osservare l’operato dei sensi, non sono i sensi.
se posso osservare i pensieri, non sono i pensieri;
se posso osservare i desideri, non sono i desideri;
se posso osservare la volontà, non sono la volontà;
se posso osservare l’agire, non sono l’agire;

Chi sono quindi?

Sono ciò che non so, sono ciò che la ragione non può afferrare.
Sono ciò che non si può sapere né dire.
Sono aldilà delle parole, intangibile, intatto, assoluto, pura coscienza.

NowHere


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: