Peter Deunov – L’atto sacro della nutrizione

“Nella nutrizione, l’alimentazione è la prima comunicazione con Dio, la respirazione è la seconda, il pensiero è la terza”.

                                                                             Peter Deunov

La nutrizione è la scienza della trasformazione delle energie grossolane in energia vitale.

Noi non ci nutriamo di solo cibo, ma di pensieri, di sentimenti, di luce.

Una persona che desidera crescere in modo appropriato dovrebbe prima di tutto assorbire correttamente la luce, poi il calore, l’aria ed infine il cibo solido per il corpo.

Per me è indifferente se i sassi diventano pane o meno, io ho un cibo che mi viene sempre dato da lassù.”

                                                                             Gesù

 

L’uomo sano mangia frugalmente e di buon umore

Il consumo di troppo cibo sfinisce l’organismo umano, quindi mangiamo solo quando ne abbiamo voglia, aspettiamo finché non si svegli in noi il desiderio di mangiare.

Una piccola quantità di cibo ben assimilato dà più energia di una grande quantità assimilata male.

Se l’uomo sovraccarica il proprio stomaco più del necessario, la parte di cibo non assimilata  va in putrefazione formando sostanze tossiche, chiamate tossine, che vengono distribuite in tutto l’organismo avvelenando il sangue. La stessa cosa accade nei corpi sottili quando accumuliamo desideri irraggiungibili che, non potendo essere assimilati, formano tossine astrali o quando nutriamo pensieri, che non potendo essere realizzati, formano tossine mentali.

La prima regola della nutrizione è di essere ben predisposti quando ci si mette a tavola.

Mentre mangiamo nessun pensie­ro cattivo o sentimento malvagio dovrebbe penetrare nella nostra mente o nel nostro cuore.

Se durante la nutrizione pensiamo a delle cose cattive, critichiamo il nostro prossimo o protestiamo contro la vita, non possiamo essere sani.

Quando non siamo ben disposti o siamo ammalati asteniamoci dal mangiare, se siamo irritati non mangiamo, aspettiamo che ci passi.

Per poter percepire l’energia Divina non dobbiamo avere fretta. Quando ad esempio prendiamo in mano un frutto non dobbiamo aver fretta di mangiarlo, guardiamolo prima bene, guardiamo la sua forma, percepiamone col tatto la sua buccia a volte vellutata, sentiamo la sua fragranza, pensiamo da dove viene, perché porta questo colore, che energia porta con se. Il frutto è un capolavoro.

“Giungerete ad assomigliare al cibo che mangiate. Questa legge si applica sia nel regno fisico che in quello mentale”.

Peter Deunov

 

Meditazione sulla nutrizione

L’atto della nutrizione può essere un momento di meditazione quotidiana. Nella figura seguente un discepolo di Peter Deunov, il maestro Omraam Aivanhov, medita prima di iniziare il pasto.

 

 

 

In questo bellissimo aforisma Peter Deunov ci ricorda che Dio è in ogni cosa.

Spezza il pane con amore e pensa che Dio è in esso.

Bevi l’acqua con amore e pensa che Dio è in essa.

Respira l’aria con amore e pensa che Dio è in essa.

Contempla la luce con amore e pensa che Dio è in essa.

                                        Peter Deunov

 

 

La scienza della nutrizione

Saper mangiare è una scienza che tutti dovremmo apprendere per vivere meglio.

Quasi tutte le malattie del nostro organismo sono dovute ad una non corretta nutrizione.

L’uomo sfoglia centinaia di libri e riviste per trovare indicazioni sul cibo più adatto senza sapere che la natura lo ha dotato di un istinto che gli consente di riconoscere quale sia il  miglior cibo per il suo organismo in quel preciso momento.

Evitiamo di mangiare sempre le stesse cose, bisogna variare il nostro cibo perché ciascun tipo di cibo contiene energie specifiche necessarie per il nostro organismo.

I cibi buoni sono quelli più digeribili, dei quali resta un rimasuglio minimo.

Gli animali che sgozziamo hanno una forte voglia di vivere. Mangiare carne è una violazione della legge di Dio. E’ impossibile che le persone che mangiano carne siano totalmente in buona salute. La carne lascia più veleni nell’organismo del cibo vegetale. Le persone che mangiano verdure vivono più a lungo di quelle che mangiano carne.

Non è permesso ai ricercatori spirituali di bere vino, birra ed altre bevande alcoliche.

Lo stomaco non può fare il lavoro che devono fare i denti, le persone che masticano bene il cibo non si ammalano. Il cibo dovrebbe rimanere a lungo in bocca, la masticazione non ha per scopo solo la sua assimilazione, ma anche che i nervi del palato, le gengive e la lingua abbiano il tempo sufficiente per assorbire la forza vitale o prana dalla bocca.

Anche l’acqua deve essere trattenuta nella bocca, affinché quella energia chiamata prana venga percepita dalla lingua prima di entrare nello stomaco. È così anche con la respirazione – dobbiamo masticare l’aria e percepirla con predisposizione.

Sediamoci quindi tranquilli e dedichiamo almeno 25 minuti ad una corretta e sana nutrizione, prevalentemente vegetariana.

 

Liberamente tratto dal blog : http://fratellanzadiluce.blogspot.com

Annunci
Explore posts in the same categories: Alimentazione e Salute

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: